RICAMI DI MARMOTTA

Lettori fissi

venerdì 24 novembre 2017

L'UNCINETTO DI ANNETTA


Omaggio ad una signora novataseienne



Annetta è ricoverata da anni in una casa di riposo e fino ad alcuni Natali fa ha distribuito i suoi preziosi regali.




Schiva, poco incline alla compagnia delle condegenti negli ultimi tempi passava le sue giornate con l'uncinetto in mano, gli schemi sulle ginocchia, a fare e disfare sempre il solito gomitolino di cotone, ormai incapace di mettere qualche punto. Un ricordo che tutt'ora mi stringe il cuore


Preferisco pensare a quando cominciava a uncinettare all'inizio dell'anno, dopo aver rovistato a lungo tra cotoni e schemi  per preparare i centrini che avrebbe regalato  il Natale successivo. All'arrivo degli    acciacchi veramente seri l'uncinetto, passione di una vita, è stato accantonato.

 - - o - -


Entrare in sintonia con Annetta è stato piuttosto difficile a causa del   carattere solitario, piuttosto  spigoloso e soprattutto della  mancata accettazione del  ricovero in casa di riposo  conseguente alla morte prematura del figlio,
Quando ho scoperto  che si era sempre dedicata con  passione all'uncinetto, passione che ci accomuna,  i rapporti son diventati più fluidi e parlando di punti, schemi, presine e coperte è nata una bella amicizia. Amicizia che ha elargito anche a tutto il personale dell'Istituto.
Così Annetta ha ripreso in mano cotoni, filati e "ferri del mestiere"  ed ha cominciato a produrre centrini, presine e quadretti  per tutto il personale - nessuno escluso  - del suo nucleo abitativo, per le lotterie interne  e per la nuora e le nipoti.





 Ora anche io sono finalmente arrivata alla pensione dunque  non lavoro più alla Casa di riposo; ora la frequento solo in modo sporadico, ma Annetta è sempre là: sempre più stanca, affaticata, compromessa.






 Grata della confidenza che ci ha unite è doveroso che le dedichi un post che renda visibile per sempre il suo amore per i lavori fatti a mano e, perché no, per le persone  che l'hanno accudita e che la accudiranno.







Con tanto affetto e riconoscenza Annetta!






18 commenti:

  1. Che meraviglia, i lavori di questa dolce signora, le tue parole e l'amore che traspare da tutto il post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio vero, davvero una meraviglia, grazie.

      Elimina
  2. lavori stupendi..bella l'amicizia che avete coltivato..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato difficile entrare in sintonia ma è stato maggiormente preziosa questa amicizia-
      Un abbraccio.

      Elimina
  3. che bella storia e bellissimi i lavori

    RispondiElimina
  4. Cara Marmotta, per me vedere che lavorate con l'uncinetto mi affascina!!!
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata la mia maestra ad insegnarmi l'abc dell'uncinetto e da subito ho capito che avrei fatto mio questo utile passatempo.
      Buona settimana a te.

      Elimina
  5. Che storia delicata e malinconica, cara Donatella. Ma che bei lavori ha creato Annetta.
    Un grande abbraccio Susanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Susanna.
      Un abbraccio a te.
      Donatella

      Elimina
  6. Un bellissimo post. La vita che scorre...i lavori all'uncinetto a testimonianza della nostra vita! Un abbraccio a te e un pensiero non può che andare all'anziana signora...
    Maris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maris, questi centrini sono per me un bene prezioso.
      Ricambio l'abbraccio. Donatella

      Elimina
  7. Ma sei così brava? Complimenti. Mi unisco volentieri a questo tuo angolo sentendomi subito a casa.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Col tuo intervento questa Annetta ha ripreso a vivere, tanto per continuare il discorso iniziato “da me”. Brava ancora e complimenti a questa nonnina.
      sinforosa

      Elimina
    2. Me la sto immaginando...seduta sulla calda poltrona, accanto alla finestra a lavorare...un dolcissimo ricordo, grazie x averlo condiviso

      Elimina
    3. Me la sto immaginando...seduta sulla calda poltrona, accanto alla finestra a lavorare...un dolcissimo ricordo, grazie x averlo condiviso

      Elimina
  8. @ Gloria
    Grazie a te Gloria per il commento.
    Sai che hai proprio "fotografato" Annetta?
    Un bacione

    RispondiElimina

Grazie per il gradito commento!