RICAMI DI MARMOTTA

Lettori fissi

venerdì 15 dicembre 2017

REGALI DI NATALE: LA GHIRLANDA FIORITA



Adoro le ghirlande fuori-porta, ne ho tante: natalizie (qui e qui), fiorite (qui), scherzose: le cambio al mio portoncino d'ingresso secondo le stagioni  o l'umore; altrettante ne ho regalate.


Ieri ne ho preparata una a tema neutro  cioè che si possa utilizzare durante tutto l'anno, non necessariamente solo a Natale anche se sarà un regalo per questa Ricorrenza.




Avevo in casa le bellissime piume  dei  pavoni  della consuocera (vi assicuro che le stupende bestiole non soffrono delle perdita delle loro penne; in autunno compiono la "muta" e le dispensano a iosa) e ho pensato di utilizzarle per la loro ricchezza e vivacità di colori.


 Per le rose di stoffa ho cercato colori in tinta ma più soft: il nastro color rame è della identica tonalità delle piume mentre il blu che più si avvicinava sarebbe risultato troppo scuro così la scelta è caduta sull'azzurro che del tutto non mi convince.


 La gamma dei colori mi sermbra però,  tutto sommato,  sobria ed equilibrata proprio come la signora cui la ghirlanda è destinata.


 Semplicissima la realizzazione delle roselline in effetti si tratta di pochi centimetri di nastro (8 x 4) opportunamente ripiegati e tenuti insieme con colla a caldo.



Un piccolo fiocco in lino alla sommità ed ecco pronto un grazioso regalo fatto a mano.



martedì 12 dicembre 2017

UN ORSETTO PER CHRISTIAN



Gli orsetti, i migliori amici dei bambini!  Tanti ne ho preparati  in amigurumi per bimbi e bimbe: sei, sette? (qui, qui e qui).  Non ricordo, però sono tutti in miei post, compreso Piergiorgio, quello gigante.






Questa  volta Orsetto,  per un bimbo che arriverà a giorni , è crocettato  su un bavaglino. L'amica che mi ha chiesto di ricamarglielo per la nuova mammina mi ha lasciata libera nella scelta del soggetto fidandosi del "mio buon gusto". Spero di non averla delusa.








Cercando sul web mi sono imbattuta in tre deliziosi schemini a tema natalizio, tre orsetti vestiti da Papà Natale.






La  mia scelta è caduta su Orsetto in slitta e sono soddisfatta del risultato ottenuto dopo aver modificato i colori e un pochino anche lo schema.  








Dunque benvenuto piccolo, buona vita


sabato 9 dicembre 2017

SONO DAVVERO BRITISH!!!






 Lo schema del cuscino con i cagnolini che in un  post precedente  per lo stile, il rigore e la simpatia delle bestiole, intuivo fosse anglosassone  lo è davvero!





 Un'amica di crocette, dalla memoria visiva insuperabile, mi aveva infatti suggerito dubitativamente la paternità (o sarebbe meglio maternità?) dello schema. Così dopo rapida ricerca ho scoperto il mondo della Historical Sampler Company.
Mi sono incantata davanti a tutti i divertenti schemi, simili per impostazione, ma di diverso soggetto: gallinelle, pecorelle, gufetti, stivali, guanti. Ho trovato anche i miei cagnolini....




Ma è stato davanti alle renne, che mia figlia colleziona, che non ho saputo resistere. Ho così acquistato lo schema Rudolph and friends per regalarle a Natale un nuovo quadro a tema.

Il  pacchetto  però, purtroppo,  è arrivato solo giovedì scorso e una settimana  tutto sommato non è molto tempo pensando che arriva dall'Essex; tantissimo se considero il tempo perso. Con la mia più che pessima conoscenza dell'inglese (ahi, ahi, ahi!), o forse presa dall'entusiamo non ho cercato di capire meglio e  ho finito per  scegliere la spedizione standard. Comunque se anche crocettassi giorno e notte non ci sarebbe tempo per  far incorniciare  il ricamo. Alla fine Rudolph e compagnia sarà il regalo per il Natale 2018!


 

 Al prossimo post e buon fine settimana a tutti.















giovedì 30 novembre 2017

CALENDARIO AVVENTO - SCAMBIO DI NATALE




I due pacchi sono, ormai da giorni,  arrivati a destinazione.

Il primo, con la carta rossa, è quello che ho preparato per la mia  abbinata che la sorte ha voluto fosse la mia cara amica Fabrizia; il pacco non ha fatto un lungo viaggio è arrivato in provincia di Brescia.


Questo con il cuore rosso mi è stato spedito da molto più lontano,  da Catania,  dalla dolcissima Daniela accompagnato da un biglietto carinissimo che mi ha  proprio commosso.

Il contenuto è ancora sconosciuto; si sa soltanto che i pacchetti contengono  24 sacchettini, con piccole sorprese, come in un calendario dell'avvento e l'ultimo,  da aprire il 25 dicembre, un ricamo a punto  croce vista la passione che accomuna tutte le "Crocettine" partecipanti.

A domani dunque per l'apertura del primo sacchetto.

martedì 28 novembre 2017

NOVE CAGNOLINI, NOVE PER UN EFFETTO DAVVERO BRITISH

Aver visto un cuscino in un negozio ed essermene innamorata è stato immediato. Subito qualche foto che, arrivata a casa, ho ingrandito e stampato e sono state quelle lo schema  da copiare.



 Ignoro chi sia l'autore di questo delizioso insieme ma penso proprio si tratti di inglese visto il soggetto...


Filati, una bella Aida in lino dal colore perfetto, ancor meglio di quella del cuscino in vendita, il tessuto per il retro e la bella passamaneria a cuoricini era tutto materiale che avevo in casa acquistato e appartato in attesa di utilizzo.


Velocissima, in pochi giorni,  ho eseguito il ricamo e confezionato il cuscino. Più tempo mi è servito per cucire a mano il bordino a cuoricini una piacevole passamaneria acquistata in Alto Adige durante le vacanze di ottobre.
Un regalo di S. Lucia per la mia casa e un omaggino al pelosetto di famiglia, il nostro Gigio un furbo monello pechinese-



venerdì 24 novembre 2017

L'UNCINETTO DI ANNETTA


Omaggio ad una signora novataseienne



Annetta è ricoverata da anni in una casa di riposo e fino ad alcuni Natali fa ha distribuito i suoi preziosi regali.




Schiva, poco incline alla compagnia delle condegenti negli ultimi tempi passava le sue giornate con l'uncinetto in mano, gli schemi sulle ginocchia, a fare e disfare sempre il solito gomitolino di cotone, ormai incapace di mettere qualche punto. Un ricordo che tutt'ora mi stringe il cuore


Preferisco pensare a quando cominciava a uncinettare all'inizio dell'anno, dopo aver rovistato a lungo tra cotoni e schemi  per preparare i centrini che avrebbe regalato  il Natale successivo. All'arrivo degli    acciacchi veramente seri l'uncinetto, passione di una vita, è stato accantonato.

 - - o - -


Entrare in sintonia con Annetta è stato piuttosto difficile a causa del   carattere solitario, piuttosto  spigoloso e soprattutto della  mancata accettazione del  ricovero in casa di riposo  conseguente alla morte prematura del figlio,
Quando ho scoperto  che si era sempre dedicata con  passione all'uncinetto, passione che ci accomuna,  i rapporti son diventati più fluidi e parlando di punti, schemi, presine e coperte è nata una bella amicizia. Amicizia che ha elargito anche a tutto il personale dell'Istituto.
Così Annetta ha ripreso in mano cotoni, filati e "ferri del mestiere"  ed ha cominciato a produrre centrini, presine e quadretti  per tutto il personale - nessuno escluso  - del suo nucleo abitativo, per le lotterie interne  e per la nuora e le nipoti.





 Ora anche io sono finalmente arrivata alla pensione dunque  non lavoro più alla Casa di riposo; ora la frequento solo in modo sporadico, ma Annetta è sempre là: sempre più stanca, affaticata, compromessa.






 Grata della confidenza che ci ha unite è doveroso che le dedichi un post che renda visibile per sempre il suo amore per i lavori fatti a mano e, perché no, per le persone  che l'hanno accudita e che la accudiranno.







Con tanto affetto e riconoscenza Annetta!






lunedì 20 novembre 2017

MI SONO REGALATA UN VIAGGIO



in una terra moderna, stabile, pacifica: la Giordania. Un viaggio per sole donne, mia figlia ed io, per festeggiare la mia raggiunta pensione!!! I rispettivi mariti hanno dato forfait, hanno rinunciato... causa volo aereo.





Un tour di una settimana alla fine di aprile con clima ideale e tempo splendido e nemmeno un'ora di vento. Fortunati, secondo la nostra guida/angelo custode Ismail.




Amman, Petra, "Piccola Petra" Al Beidah, Monte Nebo, Madaba, Akaba,Wadi Rum, Mar Morto.













Ho voglia di caldo in questa mattina nebbiosa, di sole di vacanze. Per rasserenarmi mi basta riguardare queste foto, una piccolissima selezione rispetto alle centinaia scattate, e pensare al tè nel deserto -  delizioso, dolcissimo, aromatizzato alla salvia - davanti alla duna di Lawrence d'Arabia